giovedì 10 dicembre 2015

LA VITA E' MERAVIGLIOSA

                      Tratto dal racconto..

                    "The Greatest Gift"

scritto nel 1939 da Philip Van Doren Stern.
La tradizione natalizia impone tanti rituali ..
C'è chi fa l'albero e chi fa il presepe.
Chi mangia panettone e chi pandoro..chi va al cinema,chi si gusta un bel vecchio film in televisione,magari in buona compagnia!
                              Bene!
Se appartenete a quest'ultima cetegoria..
avrete formato negli anni il vostro personale  
              "My Best Christmas Movie",
                             che..
          probabilmente conterrà qualche                                      classico Disneyano
                              e 
         qualche film in bianco e nero..


Uno dei miei preferiti,che ho visto la prima volta ancora da bambina..è
"La vita è meravigliosa" di Frank Capra



Inizialmente Stern,non trovando un editore pensò di stampare la sua storia su 21 cartoline Natalizie da inviare a 200 amici,
queste capitarono nelle mani giuste e cosi furono venduti i diritti per stampare la storia che uscì nel 
 1944



La storia narra di George Bailey, nato e cresciuto in una cittadina rurale, che dopo aver rinunciato  a sogni e  aspirazioni  tutta la vita pur  di aiutare il prossimo,colto dalla disperazione,tenta il suicidio 
alla vigiglia di Natale.

Verrà in suo aiuto grazie alle preghiere di amici e conoscenti ..un simpatico angelo un pò sgangherato...





La trama ,ispirata ad elevati concetti morali,è stata realizzata da una regia piena di vivacità e d'estro,ma equilibrata e sapiente.. 




Il curatore degli effetti speciali fu
 Russel Shearman ,che usò un innovativo tipo di                        neve  chimica 
          per poter permettere agli attori 
               di parlare durante le riprese,(prima si usavano fiocchi di mais)
Shearman utilizzò della foamite materiale utilizzato  nella composizione di alcune polveri  per estintori con acqua e zucchero..
creando una soluzione la quale sarebbe poi stata pompata ad alta pressione attraverso la macchina usata per riprodurre il vento.
A seguito del successo  postumo della pellicola...
il regista originario della Sicilia,
nel 1984
ebbe occasione di dichiarare
al Wall Street Journal:

Il film ha una vita propria e ora posso guardarlo 
come se non avessi niente a che farci.
Sono come il genitore  di un figlio diventato presidente..

sono orgoglioso ma..i meriti sono del ragazzo.
Quando iniziai a lavorarci non pensai nemmeno ad una storia Natalizia..
"Mi piaceva semplicemente l'idea"

Frank Capra intervistato dal Wall Street Journal 1984

5 commenti:

  1. Grazie per la lettura! Sono online le aste dell Trio Medusa con il Cesvi che, come ogni anno si schierano insieme a favore della lotta all’AIDS. Fino al 18 dicembre sarà possibile acquistare oggetti donati da personaggi famosi del mondo dello spettacolo, dello sport, del cinema partecipando così a “Fermiamo l’Aids sul nascere”: http://www.charitystars.com/auctions?tid=1142

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere aver allietato un pò del tuo tempo bla 78 e grazie per l'informazione ...
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Che film indimenticabile, commovente, a tratti entusiasmante .... lo vidi anni fa, da bambina e poi lo rividi ancora molte altre volte, è sempre una tentazione. un classico film di natale per me, un po' come Piccole Donne, che all'incirca appartiene alla medesima epoca, quando, giunti al termine,i film ci lasciavano con il cuore gonfio di gioia !
    Grazie carissima Antonella per questo magnifico post, grazie di vero cuore !
    Ti abbraccio con immensa gratitudine, sei davvero molto speciale,
    Dany

    RispondiElimina
  4. Ottima lettura! Vi faccio un regalo: visto il quiz #StaiCattivo di Sky Atlantic? A Natale siamo tutti più cattivi! Ecco qui: http://staicattivo.skyatlantic.sky.it/

    RispondiElimina
  5. Grazie per la tua cortese attenzione,andrò sicuramente a guardare il tuo regalo!

    RispondiElimina